Vogogna
Stemma-Vogogna

Piemonte

Vogogna (VB)

La visita al borgo potrebbe iniziare dal castello visconteo, oggi sede di eventi e manifestazioni, da cui si vedono i resti della rocca. Riscendendo dal maniero s’incontra la parrocchiale del Sacro Cuore di Gesù e, accanto, l’ex chiesa dei santi Giacomo e Cristoforo, con il portale cinquecentesco riccamente scolpito. Possibilità di escursioni al Parco Nazionale della Val Grande. Tra gli eventi segnaliamo le Settimane Musicali di Stresa, la manifestazione Montagna e dintorni e il Presepe Vivente.

Vogogna (VB)

Informazioni e iscrizioni

Ufficio IAT, Valentina Beltrami tel: 329 9577565 fax: email: castellodivogogna@gmail.com

Dove sostare

Parcheggio riservato: Piazza Don Angelo Airoldi

Note

Massimo numero di equipaggi: 30 Possibilità di accogliere equipaggi in auto+caravan

Il programma

Sabato 29 settembre 2018
Ore 12.00: APERITIVO DI BENVENUTO
presso i portici di Palazzo Pretorio
Ore 15.00: VISITA GUIDATA GRATUITA
con ingresso alle principali attrazioni del Borgo. Partenza: Portici di Palazzo Pretorio

CENA : possibilità di cenare all’interno del centro storico di Vogogna presso il Ristorante Vecchio Borgo con un menù tipico e stagionale ideato in occasione di Sentieri e Gusto 2018 o a vostra scelta con la carta del ristorante (Piazza Chiesa, 7 - 28805 Vogogna (VB) - www.ristorantevecchioborgo.it) Prenotazione al 0324-87504 (Ristorante) o al 329 9577565 (Valentina - Ufficio Turistico). Menu del Parco – Sentieri e Gusto 2018 Euro 30,00 - Violino d'agnello al lardo con bocconcini alle nocciole - Ravioli di castagne in crema di caprino e pepe - Mignon di maiale ai funghi porcini - Semifreddo ai mirtilli ossolani - Acqua microfiltrata / Vino: Munaloss Cantine Garrone
Produttori e trasformatori - Carni e salumi: Macelleria Simonetta, Beura; FG Ferraris SNC, Magognino - Formaggi: Azienda agricola "La Noce", Pieve Vergonte - Frutta: Ortofrutta Zaninetti, Omegn

Domenica 30 settembre 2018
Ore 10.00: VISITA GUIDATA DELLA MOSTRA A CURA DI ACOI - “E POI SONO MORTI SAPENDO DI MORIRE”, MEMORIE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE.
Si tratta di una interpretazione antiretorica, che si cala nel quotidiano della guerra di trincea, nei suoi orrori, nei suoi drammi, che hanno portato a spaventose perdite umane ed hanno trasformato in maniera indelebile il destino del mondo moderno. Il tutto attraverso l'uso di testimonianze dirette e di immagini fotografiche 'da censura' che mostrano la crudezza e la durezza della vita al fronte, dell'assalto, dell'immane sacrificio richiesto ai soldati da comandi impreparati e sprezzanti della vita umana. Seguono i temi della vita in trincea e del rapporto con le strutture di comando, per poi giungere alla crudezza dell'assalto, della battaglia, e delle sue tragiche conseguenze, tanto fisiche quanto psichiche. Un ulteriore ultimo tema affrontato è quello del contributo locale, vogognese ed ossolano.

Ore 21.00: RAPPRESENTAZIONE TEATRALE DI FERA TEATRO : ALISEI
Presso: Ex Bulloneria Morino in occasione della mostra a cura di ACOI: “E poi sono morti sapendo di morire. Memorie e ricordi della Prima Guerra Mondiale”
“Alisei” è uno spettacolo realizzato prendendo spunto dal testo “Novecento” di Alessandro Baricco. Ragazzi e ragazze del Liceo Giorgio Spezia di Domodossola, letto il testo proposto, si sono domandati quali e quante decisioni ogni individuo si trova ad affrontare nella vita, quali tra queste le scelte migliori, quali le vie che permettono di crescere e di migliorarsi.
Cosa ci muove? Cosa ci spinge?
Gli Alisei sono venti costanti che spirano nelle regioni tropicali, spingono le navi attraverso l’oceano. Ognuno di noi ha dei venti personali che indirizzano nelle scelte da prendere, più conosciamo il nome e la direzione in cui questi venti soffiano, più sarà semplice, nella complessità della vita, affrontare il percorso adatto a noi.
https://www.youtube.com/watch?v=T8pdaLJm_Ig
http://www.ferateatro.it

Gallery