Seborga
Stemma-Seborga

Liguria

Seborga (IM)

Dall’altura su cui è adagiato il borgo la vista spazia sul Mar Ligure, sulle Alpi Marittime e sulla costa francese. Ancora oggi si dichiara principato indipendente e ha il suo re, le sue leggi e batte perfino la sua moneta, i luigini. Il centro storico è un intreccio di stretti vicoli che ospitano botteghe artigianali. Le stradine conducono alla piazza San Martino, dove affaccia la seicentesca parrocchiale e il Palazzo dei Monaci, antica sede della Zecca, con lo stemma del principato sulla facciata. Interessante l’esposizione permanente di strumenti musicali, che comprende 135 pregiati strumenti antichi risalenti a varie epoche. All’ingresso dell’abitato merita una visita il piccolo oratorio di San Bernardo risalente al XIII secolo. La coltura di fiori, tra cui svariate specie di mimose e la caratteristica ginestra seborghina, dalla fioritura tardiva fino a metà aprile, è tipica della località così come pure l’olio extravergine di oliva Riviera ligure.

Seborga (IM)

Informazioni e iscrizioni

Ufficio IAT, SUSANNA MILLO tel: 0184 223859 fax: 0184 223859 email: turismo@proseborga.it

Dove sostare

Parcheggio riservato: Località Cà Nova e Strada Olivà

Note

Massimo numero di equipaggi: 20 Possibilità di accogliere equipaggi in auto+caravan

Il programma

23 settembre
Arrivo dei partecipanti per il parcheggio ed il pernottamento.
24 settembre
ore 11.30 - Aperitivo di Benvenuto ai partecipanti promosso dall’Amministrazione Comunale presso la Sala Consiliare del Comune di Seborga, sito in Via Zecca,2. Seguirà la visione e la premiazione del filmato verrà consegnato un gesto di benvenuto.
ore 15.00 - Ritrovo con la guida turistica ed inizio della visita guidata gratuita all’oratorio di San Bernardo per proseguire poi verso il centro storico dove si trovano: la parrocchiale di San Martino, il “Palazzo” residenza dei Monaci di Lerino, le antiche prigioni, la Zecca e il Castrum. Dimostrazione di coniatura a martello del luigino coniato a Seborga nel 1669. Ingresso all’esposizione permanente di oltre 200 strumenti musicali antichi, tutti funzionanti.
25 settembre
ore 09.00 - Giornata libera

Gallery