Bova
Bova-Stemma-230

Calabria

Bova (RC)

Si raggiunge risalendo la valle del torrente Sidèroni lungo una strada stretta e tortuosa che punta ai resti del castello normanno che sovrastano l’antico e caratteristico borgo su uno sperone roccioso sulla cui sommità vi è l’impronta di un piede appartenuta, secondo la leggenda, ad una regina armena. Tappa obbligata è il museo di paleontologia e scienze naturali dell’Aspromonte. Meritano una visita anche la cattedrale, che custodisce una Madonna con Bambino di Rinaldo Bonanno ed è posta in posizione panoramica, e la chiesa di S. Leo, con un interessante nucleo di argenterie. Tipica è la lestopitta, una frittella di farina e acqua, fritta nell´olio e mangiata calda. Caratteristica e suggestiva è la tradizionale processione delle Parme, sculture di figure femminili di canna e foglie di ulivo, durante la Domenica delle Palme.

Bova (RC)

Informazioni e iscrizioni

Ufficio IAT, Santo Casile tel: 0965 762013 o 340 7785499 fax: 0965 762010 email: info@comunedibova.it

Dove sostare

Parcheggio riservato: Campo Sportivo, Via Polimo

Note

Massimo numero di equipaggi: 10 Possibilità di accogliere equipaggi in auto+caravan

Il programma

24 settembre
ore 12.00 - Accoglienza dei partecipanti nella sede municipale da parte del Sindaco di Bova
ore 15.00 - Piazza Roma incontro con la guida e visita guidata nel borgo: - Ex Chiesa dell’Immacolata - Santuario di San Leo - Cattedrale dell’Isodia - Castello e Torre normanna - Museo di Paleontologia e Scienze Naturali dell’Aspromonte per scoprire importanti momenti della storia evolutiva della Calabria e in particolare dell’Aspromonte - Visita nei laboratori Artigianali Sentiero della civiltà contadina - Museo della Lingua Greco Calabra
25 settembre
ore 09.30 - escursione naturalistica nei campi di Bova - laghetto “Vardari”: immersi completamente nella natura, conosciamo l’immenso patrimonio boschivo